INCONTRI CON L’AUTORE – Basiliano aprile / giugno 2014

Ritorna a Basiliano l’iniziativa culturale “Incontri con l’autore”: tre gli appuntamenti previsti fino al mese di giugno per la rassegna letteraria organizzata dall’Assessorato alla cultura di Basiliano con la collaborazione dell’Associazione culturale “I Viandants”.

Il primo incontro si terrà domenica 6 aprile alle ore 17.30 presso il locale “La Cooperative di Basilian”. Ospite della serata lo scrittore riminese Michele Marziani con il suo ultimo romanzo “Nel nome di Marco”. Il libro, scritto a dieci anni dalla scomparsa di Marco Pantani, è un romanzo in cui il mito del Pirata, tra ascesa e caduta, viene ripercorso nella personale vicenda del protagonista, un ex sacerdote che ha lasciato la tonaca per sposare la donna che ama; un libro che “gira intorno” alla passione per il ciclismo e che prova a spiegare l’inspiegabile: il perché ci sono uomini a cui a volte la “normalità” è impossibile. Dialogherà con l’autore Cristina Menis.

La rassegna continuerà venerdì 23 maggio alle ore 20.45 presso il Centro Civico di Villa Zamparo a Basiliano con il regista Paolo Comuzzi che presenterà il video “Federico Tavan: Segni particolari nessuno”: un omaggio del registaa uno dei più grandi e originali poeti friulani, Federico Tavan, spentosi nel 2013 nella sua casa di Andreis”, un omaggio ad un poeta che ha compiuto il miracolo di “restituirci il friulano e di farne lingua di poesia”. Durante l’incontro verranno esposte inoltre alcune fotografie scattatate a Federico Tavan nel 2010 da Manuel De Marco.

Chiuderà la rassegna l’incontro di venerdì 27 giugno alle ore 20.45 presso l’Osteria “Alla Vecchia Pesa” a Orgnano di Basiliano: due narratori d’eccezione, Angelo Floramo e Mauro Daltin, presenteranno i loro rispettivi libri: “Balkan Circus” e “Officina Bolivar”: un racconto quindi a due voci, un viaggio lungo le rotte dei Balcani e del Sudamerica, che diventa occasione di incontro tra culture dai legami inaspettati; da una parte un itinerario dell’anima attraverso un’Europa tutta da esplorare (dalla Slovenia fino al Caucaso e alla Siberia, passando per i monti Tatra), dall’altra un Sudamerica messo a nudo tra contraddizioni e malinconie, geni e delinquenti in un viaggio che da Buenos Aires arriva fino a Cusco

L’ingresso, per tutti gli incontri, è gratuito.